L’inverno batte un timido colpo…

92

La prima irruzione fredda del 2023 imbianca l’Appennino Lucano.

Reduci da un lungo periodo dominato da un inusuale clima mite, nella giornata di ieri l’inverno ha finalmente indossato le vesti da generale con temperature più consone al periodo e lo ha fatto con una delle più classiche configurazioni: il transito di una saccatura nord-atlantica attraverso le porte del Rodano e della Bora.

La neve è ritornata sulle cime dell’Appennino dopo la prima comparsa di fine novembre, quando non si spinse più sotto dei 1400 metri e che la persistente presenza dell’anticiclone e di temperature alte per il periodo ne avevano quasi del tutto cancellate le tracce.

Il peggioramento è iniziato già Lunedi sotto i colpi del Libeccio e di precipitazioni intense sul Lagonegrese, conseguenza del richiamo innescato dalla saccatura in avvicinamento. Sui versanti appenninici del nord regione, i venti hanno soffiato con violenza tanto che la neo stazione meteorologica installata sul Monte Calvello (892m), nel comune di Maschito (Potenza), ha registrato una raffica massima pari a 138 Km/h!!!

Nella giornata di Martedi l’ingresso più deciso di aria fredda dall’alto Adriatico ha generato un brusco calo delle temperature ed ha visto l’arrivo della ritornante della perturbazione con fenomeni insistenti soprattutto sul Potentino centrale. Proprio questa zona ha visto gli accumuli maggiori (caduti dai 10 ai 27mm di pioggia).

La massa d’aria che ha investito la Basilicata non era delle più crude, le termiche in quota ad un’altezza di riferimento convenzionale di circa 1500m non scendevano oltre -1°C/ -2°C ma sufficenti a spingere la quota neve anche fin sotto gli 800m.

I primi paesi ad essere imbiancati dalla prima nevicata stagionale sono stati: Avigliano,Pignola,Anzi e Marsicovetere. Anche alcune contrade più alte di Potenza hanno visto deboli accumuli mentre in città la nevicata è stata solamente coreografica ed a tratti mista a pioggia.

Ecco alcune immagini prese dal web.

Commenti
Loading...

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More